Concessioni balneari: chiediamo più attenzione alla qualità e sicurezza del lavoro.

ulle concessioni balneari e la questione della libera concorrenza ci sarebbe tanto da dire. Spazi pubblici tolti alla comunità in nome di un bene comune che dovrebbe essere il lavoro, il benessere e la crescita collettiva. Invece, il dibattito si concentra addirittura sugli eventuali danni che i privati vanterebbero nel caso di avvio delle gare e di fronte ad un’eventuale perdita della concessione attuale, poiché si afferma che negli anni abbiano investito.

SCIOPERO GENERALE DEL SETTORE

In occasione delle festività a partire dal 01 novembre al 6 gennaio 2024 le Segreterie Regionali unitarie calabresi che rappresentano le lavoratrici ed i lavoratori del Commercio e della Grande Distribuzione Organizzata, hanno proclamato lo sciopero generale del settore per l’intera giornata.

logo_caffecorretto

Caffè corretto, il turismo calabrese và liberato.

Lavoratori e lavoratrici che sono stati sfruttati o che non hanno avuto possibilità di faticare perché quel posto toccava a qualcun altro, aziende tagliate fuori dal mercato per favorirne altre che non hanno potuto crescere ed offrire lavoro, tutto questo è quello che soffoca la Calabria e di cui la politica innanzitutto deve occuparsi perché alcune cose non succedano. 

SottoSopra, cambiare il Piano e la Legge sul Turismo in Calabria Conferenza stampa a Reggio Calabria il 21 Giugno Filcams e CGIL illustreranno le proposte di modifica inviate al Consiglio …

[instagram-feed]