L’azienda che manda in vacanza i diritti

Eurospin Sicilia spa: rubate le ferie ai dipendenti per preparare le vacanze dei clienti

La denuncia della Filcams CGIL: una quotidiana e insopportabile violazione dei diritti di chi lavora; siamo mobilitati per contrastare questa cultura imperante in Calabria


Siamo stati costretti, come ormai capita spesso, ad intervenire segnalando ai vertici dell’azienda sistemi e azioni che non rispettano i contratti nazionali e le leggi. 

Eurospin Sicilia spa mentre si appresta a preparare la stagione estiva e vacanziera offrendo a clienti promozioni speciali, ruba il sacrosanto diritto alle ferie ai dipendenti che le avevano già programmate. 

Esigenze aziendali che con codardia e spregiudicatezza vengono fatte gestire dai responsabili dei negozi anziché dalla direzione aziendale stessa. L’obiettivo è far litigare e dividere i lavoratori e le lavoratrici tra di loro, coloro che si sono sentiti dire dai colleghi con i quali lavorano ogni giorno fianco a fianco e non dai vertici aziendali (che rimangono così con la faccia pulita) che le ferie concordate dovevano saltare, in sfregio a qualsivoglia diritto e rispetto umano per chi pensava già a riposarsi dalla fatica psicofisica di un intero anno di lavoro precario e stancante. 

La Filcams CGIL Calabria ha invitato Eurospin Sicilia spa a cambiare immediatamente registro ed a concordare, come da contratto, le ferie con i dipendenti. 

Saremo al fianco dei ogni lavoratrice ed ogni lavoratore in questa vicenda come sugli altri soprusi quotidiani che i dipendenti subiscono” ha dichiarato il Segretario Generale della Filcams Cgil, Giuseppe Valentino

Abbiamo avviato un percorso di mobilitazione e denunce perché contrastiamo la cultura della sottomissione e della violazione delle norme e dei contratti che questa azienda ha nel proprio DNA,  per rimettere al centro il rispetto dei diritti di chi lavora.

Vogliamo un lavoro pulito dentro Eurospin ed in generale in questa nostra terra di Calabria. Andiamo avanti consapevoli che stiamo conducendo un’azione giusta e coerente con il mondo del lavoro che rappresentiamo.” 

03.06.2023

Share this content:

Potrebbe piacerti...
[instagram-feed]