Preoccupati per il destino dei lavoratori dipendenti dei Tribunali ecclesiastici

La Filcams CGIL Calabria è preoccupata per il destino dei lavoratori dipendenti dei Tribunali ecclesiastici che nei giorni scorsi sono stati convocati individualmente dalla Curia per propor loro un taglio netto, unilaterale e drastico del loro orario di lavoro.

Siamo intervenuti presso la Conferenza Episcopale della Calabria per chiedere il ripristino delle corrette relazioni sindacali e quindi di essere convocati in rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori per discutere di questa paradossale situazione.

Facciamo appello al pensiero di Papa Francesco, che condividiamo, quando esprime le sue considerazioni  dichiarando che il lavoro è dignità.

Questo precetto  pensiamo debba valere e valga sempre, a maggior ragione in una terra come la nostra nella quale attraverso il lavoro, il suo rispetto e la sua valorizzazione passa la dignità delle persone e la civiltà giuridica e morale.

Ci aspettiamo che nei prossimi giorni i vertici della Conferenza Episcopale Calabrese ci convochino con l’obiettivo di ricercare soluzioni per tutelare e salvaguardare la condizione economica e contrattuale dei lavoratori. 

01.04.22

Share this content:

Potrebbe piacerti...
[instagram-feed]